25 Ottobre 2021

BACHECA

SCRIVI O SEGNALA UN ARTICOLO INSERENDO IL LINK

 
 
 
 
 
 
 
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
Ci riserviamo il diritto di eliminare messaggi non consoni.
10 messaggi.
admin admin pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 13:05
SPACEWEATHER - Una sola regione sul Sole ma molto grande nonostante le sole 14 macchie solari. La regione è magneticamente instabile e ci sono buone probabilità di che possa produrre brillamenti anche di classe M. Intanto il vento solare è sotto la media a 293km/sec e la radiazione è discreta a 92sfu, lo si vede anche dalla propagazione sulle onde corte, buoni i 40 metri nella mattinata, ormai le aperture a skip corto sono diventate giornaliere, si nota come questo ciclo stia gradatamente aumentando di intensità... Appuntamento a domani e buoni collegamenti a tutti. Viva il Lupo e a sentirci in aria.... De IW6ATQ
SPACEWEATHER - Una sola regione sul Sole ma molto grande nonostante le sole 14 macchie solari. La regione è magneticamente instabile e ci sono buone probabilità di che possa produrre brillamenti anche di classe M. Intanto il vento solare è sotto la media a 293km/sec e la radiazione è discreta a 92sfu, lo si vede anche dalla propagazione sulle onde corte, buoni i 40 metri nella mattinata, ormai le aperture a skip corto sono diventate giornaliere, si nota come questo ciclo stia gradatamente aumentando di intensità... Appuntamento a domani e buoni collegamenti a tutti. Viva il Lupo e a sentirci in aria.... De IW6ATQ
admin admin pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 12:58
Meteo domani lunedì 11 ottobre Nord: Molte nubi e qualche pioggia tra Romagna, Veneto e Friuli V.G. In prevalenza soleggiato al Nord Ovest. Temperature in calo le minime, massime tra 16 e 21. Centro: Diffusa instabilità tra Adriatiche e zone interne con piogge e acquzzoni diffusi; meglio altrove. Temperature in calo, massime tra 14 e 19, superiori in Sardegna. Sud: Acquazzoni e temporali sparsi tra Campania, Molise, Basilicata e Puglia, entro sera anche tra Calabria e Sicilia settentrionale. Temperature stazionarie, massime tra 16 e 21.
Meteo domani lunedì 11 ottobre Nord: Molte nubi e qualche pioggia tra Romagna, Veneto e Friuli V.G. In prevalenza soleggiato al Nord Ovest. Temperature in calo le minime, massime tra 16 e 21. Centro: Diffusa instabilità tra Adriatiche e zone interne con piogge e acquzzoni diffusi; meglio altrove. Temperature in calo, massime tra 14 e 19, superiori in Sardegna. Sud: Acquazzoni e temporali sparsi tra Campania, Molise, Basilicata e Puglia, entro sera anche tra Calabria e Sicilia settentrionale. Temperature stazionarie, massime tra 16 e 21.
admin admin pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 12:58
Sono partiti oggi da La Ferruccia di Agliana (Pistoia) una trentina di volontari coinvolti nella ricerca del meteorite caduto in Toscana, nella zona tra Agliana e Quarrata (Pistoia). Il direttore del museo di Scienze planetarie Marco Morelli e il ricercatore di Scienze della Terra dell’università di Firenze Tiberio Cuppone, che coordinano le ricerche, hanno spiegato come potrebbe presentarsi sul terreno la meteorite che ha attraversato l’atmosfera della Terra la notte del 1° ottobre viaggiando a oltre 50mila chilometri l’ora. Partecipano alle ricerche i gruppi astrofili di Montelupo fiorentino e Prato: si cerca una roccia di pochi centimetri di diametro che pesa fra i 30 e i 100 grammi di colore nero intenso.
Sono partiti oggi da La Ferruccia di Agliana (Pistoia) una trentina di volontari coinvolti nella ricerca del meteorite caduto in Toscana, nella zona tra Agliana e Quarrata (Pistoia). Il direttore del museo di Scienze planetarie Marco Morelli e il ricercatore di Scienze della Terra dell’università di Firenze Tiberio Cuppone, che coordinano le ricerche, hanno spiegato come potrebbe presentarsi sul terreno la meteorite che ha attraversato l’atmosfera della Terra la notte del 1° ottobre viaggiando a oltre 50mila chilometri l’ora. Partecipano alle ricerche i gruppi astrofili di Montelupo fiorentino e Prato: si cerca una roccia di pochi centimetri di diametro che pesa fra i 30 e i 100 grammi di colore nero intenso.
admin admin pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 12:57
L’Islanda ha sospeso l’utilizzo del vaccino anti-Covid sviluppato da Moderna a causa di un maggior rischio di infiammazione cardiaca, andando oltre rispetto alla decisione dei suoi vicini nordici che invece hanno solo ristretto l’utilizzo del siero. “La fornitura del vaccino Pfizer è sufficiente nell’area, quindi il capo epidemiologo ha deciso di non utilizzare il vaccino Moderna in Islanda”, si legge in una dichiarazione sul sito del Dipartimento della Salute islandese. La decisione è dovuta ad “un aumento dell’incidenza di miocarditi e pericarditi dopo la vaccinazione con il vaccino Moderna”, ha dichiarato il capo epidemiologo.
L’Islanda ha sospeso l’utilizzo del vaccino anti-Covid sviluppato da Moderna a causa di un maggior rischio di infiammazione cardiaca, andando oltre rispetto alla decisione dei suoi vicini nordici che invece hanno solo ristretto l’utilizzo del siero. “La fornitura del vaccino Pfizer è sufficiente nell’area, quindi il capo epidemiologo ha deciso di non utilizzare il vaccino Moderna in Islanda”, si legge in una dichiarazione sul sito del Dipartimento della Salute islandese. La decisione è dovuta ad “un aumento dell’incidenza di miocarditi e pericarditi dopo la vaccinazione con il vaccino Moderna”, ha dichiarato il capo epidemiologo.
admin admin pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 12:56
Lo sai che il tuo cane riconoscerebbe il rumore della tua auto a centinaia di metri di distanza?Lo sai che il tuo cane riconosce i tuoi passi perché ha imparato il tuo modo di camminare?
Lo sai che il tuo cane riconoscerebbe il rumore della tua auto a centinaia di metri di distanza?Lo sai che il tuo cane riconosce i tuoi passi perché ha imparato il tuo modo di camminare?
admin admin pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 12:56
Tafferugli e tensioni con la polizia durante la manifestazione dei No Green pass in piazza del Popolo a Roma. I manifestanti si sono poi riversati nelle vie del centro, le forze dell'ordine hanno effettuato delle cariche per disperderli, usando idranti e lacrimogeni. Alcuni manifestanti sono stati fermati dagli agenti. Occupata la sede della Cgil, che su twitter scrive: 'La nostra sede nazionale, la sede delle lavoratrici e dei lavoratori, è stata attaccata da Forza Nuova e dal movimento no vax, resisteremo'. Cortei e presidi anche a Milano, traffico in tilt. Condanna bipartisan delle violenze, Draghi: 'Avanti con i vaccini'. Secondo noi dovrebbero realizzare un vaccino contro l'ignoranza crediamo ce ne sia bisogno.
Tafferugli e tensioni con la polizia durante la manifestazione dei No Green pass in piazza del Popolo a Roma. I manifestanti si sono poi riversati nelle vie del centro, le forze dell'ordine hanno effettuato delle cariche per disperderli, usando idranti e lacrimogeni. Alcuni manifestanti sono stati fermati dagli agenti. Occupata la sede della Cgil, che su twitter scrive: 'La nostra sede nazionale, la sede delle lavoratrici e dei lavoratori, è stata attaccata da Forza Nuova e dal movimento no vax, resisteremo'. Cortei e presidi anche a Milano, traffico in tilt. Condanna bipartisan delle violenze, Draghi: 'Avanti con i vaccini'. Secondo noi dovrebbero realizzare un vaccino contro l'ignoranza crediamo ce ne sia bisogno.
admin admin pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 12:55
Auspico che questo vostro impegnativo lavoro, in vista della COP26, e anche dopo di essa, venga illuminato da due importanti 'fari': il faro della responsabilità e il faro della solidarietà. Lo dobbiamo ai giovani, alle generazioni future che meritano tutto il nostro impegno per poter vivere e sperare. Per questo, occorrono leggi urgenti, sagge e giuste, che vincano gli stretti steccati di tanti ambienti politici e possano raggiungere al più presto un consenso adeguato e valersi di mezzi affidabili e trasparenti". Così il Papa nell'udienza ai partecipanti all'Incontro Interparlamentare preparatorio per la COP26 di Glasgow.
Auspico che questo vostro impegnativo lavoro, in vista della COP26, e anche dopo di essa, venga illuminato da due importanti 'fari': il faro della responsabilità e il faro della solidarietà. Lo dobbiamo ai giovani, alle generazioni future che meritano tutto il nostro impegno per poter vivere e sperare. Per questo, occorrono leggi urgenti, sagge e giuste, che vincano gli stretti steccati di tanti ambienti politici e possano raggiungere al più presto un consenso adeguato e valersi di mezzi affidabili e trasparenti". Così il Papa nell'udienza ai partecipanti all'Incontro Interparlamentare preparatorio per la COP26 di Glasgow.
admin admin pubblicato il 10 Ottobre 2021 alle 12:55
Facebook è "contro i fatti" e non è riuscita a impedire la diffusione della disinformazione. L'atto d'accusa è della giornalista filippina Maria Ressa che ieri ha vinto il Nobel per la pace. La reporter ha affermato in un'intervista rilanciata dal Guardian che gli algoritmi di Fb "danno priorità alla diffusione di bugie intrecciate con rabbia e odio rispetto ai fatti". E sebbene sia diventato il più grande distributore di notizie al mondo, "è prevenuto contro i fatti, è prevenuto contro il giornalismo. Se non hai fatti, non puoi avere verità, non puoi avere fiducia. Se non hai nessuno di questi, non hai una democrazia", ha aggiunto la co-fondatrice del sito Rappler, premiata con il Nobel insieme al collega russo Dmitry Muratov per aver "salvaguardato la libertà di espressione".
Facebook è "contro i fatti" e non è riuscita a impedire la diffusione della disinformazione. L'atto d'accusa è della giornalista filippina Maria Ressa che ieri ha vinto il Nobel per la pace. La reporter ha affermato in un'intervista rilanciata dal Guardian che gli algoritmi di Fb "danno priorità alla diffusione di bugie intrecciate con rabbia e odio rispetto ai fatti". E sebbene sia diventato il più grande distributore di notizie al mondo, "è prevenuto contro i fatti, è prevenuto contro il giornalismo. Se non hai fatti, non puoi avere verità, non puoi avere fiducia. Se non hai nessuno di questi, non hai una democrazia", ha aggiunto la co-fondatrice del sito Rappler, premiata con il Nobel insieme al collega russo Dmitry Muratov per aver "salvaguardato la libertà di espressione".
admin admin pubblicato il 8 Luglio 2021 alle 3:01
Laurent Simons, bambino prodigio belga già noto da anni per il suo quoziente intellettivo altissimo (145, il massimo), sì è laureato a 11 anni in fisica all'Università di Anversa. Secondo diversi media locali, il giovanissimo laureato ha completato gli studi in un anno soltanto. Il bimbo era già vicino alla laurea qualche anno fa, a Eindhoven, in Olanda, ma non ha completato il percorso di studi dopo un disaccordo con l'università. In questi giorni ha invece completato con successo i suoi studi ad Anversa, ottenendo anche il massimo riconoscimento.
Laurent Simons, bambino prodigio belga già noto da anni per il suo quoziente intellettivo altissimo (145, il massimo), sì è laureato a 11 anni in fisica all'Università di Anversa. Secondo diversi media locali, il giovanissimo laureato ha completato gli studi in un anno soltanto. Il bimbo era già vicino alla laurea qualche anno fa, a Eindhoven, in Olanda, ma non ha completato il percorso di studi dopo un disaccordo con l'università. In questi giorni ha invece completato con successo i suoi studi ad Anversa, ottenendo anche il massimo riconoscimento.
admin admin pubblicato il 8 Luglio 2021 alle 2:58
COVID-19 - Sono 1.010 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Martedì 6 luglio erano stati 907. Sono invece 14 le vittime in un giorno, mentre martedì erano state 24. La soglia dei mille contagi giornalieri non veniva raggiunta dal 19 giugno. I casi in Italia dall'inizio dell'epidemia sono 4.265.714, i morti 127.718. I dimessi ed i guariti sono invece 4.096.156, con un incremento di 1.735 rispetto a martedì, mentre gli attualmente positivi scendono a 41.840, in calo di 739 nelle ultime 24 ore.
COVID-19 - Sono 1.010 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Martedì 6 luglio erano stati 907. Sono invece 14 le vittime in un giorno, mentre martedì erano state 24. La soglia dei mille contagi giornalieri non veniva raggiunta dal 19 giugno. I casi in Italia dall'inizio dell'epidemia sono 4.265.714, i morti 127.718. I dimessi ed i guariti sono invece 4.096.156, con un incremento di 1.735 rispetto a martedì, mentre gli attualmente positivi scendono a 41.840, in calo di 739 nelle ultime 24 ore.

Hits: 2765